Tempo di Visualizzazione su YouTube (WatchTime)

Se hai un canale YouTube o stai pensando di aprirlo, sicuramente ti sarà capitato di aver letto del tempo di visualizzazione su YouTube. E sono sicuro che ti sei fatto una serie di domande sul perché dovrebbe fregartene qualcosa.

Ricordo ancora le prime volte che guardavo la analytics di YouTube parecchi anni fa. Leggevo le statistiche del tempo di visualizzazione e mi chiedevo: a cosa serve di preciso?

Ecco, oggi risponderò a questa domanda e, come sempre, ti darò alcuni suggerimenti per migliorare il tempo di visualizzazione (o watchtime in inglese).

Cominciamo.  

Cos'è il Tempo di Visualizzazione?

Molto semplicemente, il tempo di visualizzazione su YouTube è il tempo che la tua audience trascorre guardando video del tuo canale.

Ti piace la matematica? Allora questa è la formula che ti spiega in maniera molto concisa che cosa sia il WatchTime: 

WT = AR x Views

 dove AR sta per Audience Retention e le Views sono le visualizzazioni del tuo video. Per ora non voglio focalizzare troppo la tua attenzione su questa formula, sappi però che tutti i consigli che ti darò più tardi nel post sono studiati apposta per incrementare il tempo di visualizzazione.

Tempo di Visualizzazione: perché è importante?

 So già cosa stai per chiedermi: per quale motivo dovrei incrementare il tempo di visualizzazione su YouTube?

Domanda perfettamente legittima.

Risposta: non devi. O meglio: devi incrementare il tempo di visualizzazione del tuo canale YouTube solo se vuoi crescere.

Per capire il motivo per cui dovresti incrementare il watchtime, ti basta ricordare che cos'è YouTube. YouTube è un'azienda e come tutte le aziende di questo mondo, necessita di profitto per potersi sostenere e continuare ad offrirci il proprio servizio gratuitamente.

YouTube, come Google, si affida interamente agli annunci pubblicitari per fare profitto. Il modo per mostrare più annunci pubblicitari possibili è mantenere il più possibile i visitatori su YouTube e mostrargli un gran numero di video. Così facendo, potendo servire un maggior numero di annunci rilevanti, YouTube riesce a fare più soldi.

 Ciò significa che più bravo sarai a mantenere la tua audience sul tuo canale, più YouTube potrà servire annunci pubblicitari e quindi posizionerà meglio i tuoi video.

In definitiva, è importante migliorare il tempo di visualizzazione perché è il fattore più importante di ranking in assoluto (parole stesse di YouTube).

Inoltre, se ci pensi, verificare quanto tempo gli utenti guardano un video è uno dei pochi modi che ha YouTube per comprendere quale sia la qualità del video. Difficilmente un video di scarsa qualità viene guardato per molto tempo, quindi maggiore è il tempo di visualizzazione e migliore sarà il contenuto.

Non è un caso che nella scheda trending, tutti i video abbiano un tempo di visualizzazione incredibilmente alto.

Trending videos

Tempo di Sessione

Come ti avevo anticipato prima, YouTube fa più soldi se il tuo video accumula più tempo di visualizzazione. In quest'ottica, riuscire a mostrare una serie di video ad un utente invece che uno solo, aiuta ancora di più il tuo posizionamento su YouTube. Il tempo di sessione (in inglese session watchtime) descrive, appunto, il valore assoluto della durata della sessione di YouTube che i tuoi utenti aprono per vedere i tuoi video.

Più avanti ti spiego anche come massimizzare questo numero: ti aiuterà molto, vedrai. 

Velocity

 L'ultimo parametro legato molto intimamente al tempo di visualizzazione è la cosiddetta velocity, ovvero sia il numero di visualizzazioni all'ora realizzate dal tuo video.

E' proprio questo l'altro fattore utilizzato dall'algoritmo di YouTube per misurare quanto un video sia trendy: se ci pensi, un video che accumula parecchio watchtime ed è visto da un elevato numero di utenti nell'arco di un'ora, dev'essere sicuramente qualcosa di sensazionale.

Ecco perché YouTube premierà l'artefice promuovendo il video addirittura nella home page di YouTube stesso. Molti utenti vedranno quella miniatura e quindi statisticamente verrà visto ancora di più.

Ora capisci perché è così importante essere tra i video trending: una volta che sei lì, è YouTube che fa tutto il possibile perché il tuo video venga visto dal maggior numero di utenti possibili.

Il Tempo di Visualizzazione nelle Analytics

 Ora che hai capito perché il tempo di visualizzazione è il fattore più importante da prendere in considerazione per far crescere il tuo canale, è il momento di guardarlo da vicino per capire come massimizzarlo.

Innanzitutto, giusto per ribadirci quanto sia importante, troviamo il watchtime posizionato in modo prominente nello specchietto delle analytics di YouTube.

E' la prima informazione che vediamo, e non è un caso.

Analytics report

Di per se, però, il tempo di sessione è un numero. Non ha significato in senso assoluto. Come fare quindi a capire quale sia la tua performance?

La strada migliore è sempre quella di fare un paragone con il canale stesso nel passato. In questo modo possiamo capire se stiamo migliorando o peggiorando.

Paragone tempo di sessione

Purtroppo non puoi avere a disposizione le informazioni sul tempo di visualizzazione di canali che sono tuoi competitor, quindi sarà sempre una gara con te stesso.

Come incrementare il Tempo di Visualizzazione?

 Ora che sai praticamente tutto sul tempo di visualizzazione, è arrivato il momento di svelarti quali sono i miei consigli per migliorare il tempo di visualizzazione.

Ci sono molti fattori su cui puoi lavorare nel tempo per migliorare il watchtime: il mio consiglio è sempre quello di fare dei test che durino almeno un mese (supponendo che pubblichi almeno un video a settimana). In questo modo, avrai a disposizione un periodo sufficientemente lungo per trarre delle conclusioni riguardo alle ipotesi che hai implementato nei video.

Ricorda che se hai dubbi, puoi sempre prenotare una consulenza gratuita con me 😊

1. Crea contenuti interessanti

Sembra banale ma non lo è. Creare video interessanti non è affatto facile e soprattutto richiede molto tempo per l'ideazione dell'idea. Senza contare la sua implementazione in video.

Io ti consiglio di pubblicare qualche video in meno, piuttosto che esagerare con la pubblicazione dei video che risulteranno poi essere di bassa qualità.

Come esempio, ti porto un canale che io seguo e che amo moltissimo: si chiama Lessons from the Screenplay. E' un canale YouTube che analizza film in chiave di storytelling. Il lavoro di Micheal (il proprietario del canale) è molto lungo proprio perché lui crea molto valore aggiunto per ogni singolo video.

Lessons from the Screenplay

Come puoi vedere, la sua frequenza di pubblicazione è molto bassa: pubblica un video ogni due settimane quando va bene, altrimenti anche uno al mese talvolta.

La cosa importante è che i suoi video sono interessanti per la sua nicchia di riferimento: tanto basta per aprire una sessione di YouTube per vedere un video o guardarne un altro vecchio magari.

2. No a titoli e miniature click-bait

 Di questa cosa te ne avevo già parlato quando ti ho detto come creare titoli e miniature per i video su YouTube. E non smetterò di ricordartelo. Non creare video che siano click-bait.

E' una pratica che YouTube non ama affatto e per la quale ti penalizza

In termini di tempo di visualizzazione, un video click-bait accumula poco watchtime perché il titolo e l'anteprima promettono qualcosa che non c'è nel video (oppure arriva troppo tardi). A YouTube basta guardare quanto presto gli utenti di quel video si staccano dal video stesso per capire che non è all'altezza di essere promosso.

Quindi non perdere tempo a cercare di fregare l'algoritmo: cerca di prediligere video di spessore per la tua audience, vedrai che sarai premiato.

3. Crea una struttura semplice da seguire

 I video con molte liste al proprio interno sono complessi da seguire. Scegli dunque sapientemente l'argomento del tuo video e crea una lista al massimo.

Per esempio, se vuoi parlare di come posizionarsi su Google, nel tuo video potresti parlare di dieci punti da ottimizzare perché il tuo post sia nella top ten. Ma dentro a questa top ten, non inserire altre sotto-liste perché diventa difficile seguire il filone principale.

Più complichi la struttura del tuo video, meno utenti riusciranno a seguirlo fino in fondo e, in definitiva, minore sarà il tempo di visualizzazione.

4. Usa le end card con delle playlist

 Mentre ti parlavo del tempo di sessione prima, ti anticipavo che sarebbe molto utile poterlo incrementare collegando diversi video insieme. Le end card sono uno strumento straordinario per realizzare questo obiettivo.

Se riesci a inserire dei suggerimenti rilevanti come prossimo video da vedere, il tuo canale accumulerà ancora più tempo di visualizzazione.

5. Sfrutta le YouTube card

Lo stesso discorso vale per le YouTube card, ovvero quei suggerimenti che spuntano fuori in alto a destra nei video. Se sono rilevanti, invece che abbandonare il video, la tua audience seguirà quel link e andrà a scoprire ulteriori informazioni che hai già stilato in un altro video. A tutto vantaggio del tempo di sessione ovviamente.

6. Massimizza la audience retention

 Ricordi quando ti avevo mostrato la formula matematica per calcolare il tempo di visualizzazione del canale? Ecco il modo migliore per incrementare quel numero è massimizzare entrambi i fattori di quella moltiplicazione.

Il primo è la audience retention, ovvero la distribuzione di come gli utenti guardano (e poi abbandonano) il tuo video. Massimizzare questo parametro, significa, in buona sostanza, che i tuoi utenti guardano i tuoi video in maniera più approfondita. Ciò vuol dire che accumuli più tempo di visualizzazione e dunque, per YouTube, i tuoi video sono più autorevoli.

7. Aumenta le views

 L'altro fattore della moltiplicazione di cui sopra è il numero di visualizzazioni. Se riesci a mantenere il tuo pubblico incollato al video per tutta la durata del video, allora il modo per accrescere il watchtime è aumentare il numero di visualizzazioni.

E' possibile fare ciò modificando la tua strategia di content marketing in maniera adatta per portare ancora più pubblico al tuo video. Te ne parlerò presto in futuro, prometto.

8. Posizionati bene

L'ultimo consiglio che ti do per aumentare il tempo di visualizzazione è migliorare il posizionamento dei tuoi video. Perché? Banalmente, perché più sei in alto e più spesso YouTube mostrerà il titolo e l'anteprima del tuo video. Quindi, assumendo che hai fatto un buon lavoro per ottimizzare l'impressions Click-Through-Rate, mostrandoti più in alto avrai sicuramente più utenti che guarderanno il tuo video fino in fondo.

In realtà questo è un po' un cane che si morde la coda perché, per arrivare a posizionarti in alto, hai bisogno di far capire a YouTube che il tuo video è utile al tuo pubblico di riferimento. Il tutto anche quando non hai ancora sufficiente autorità del canale. E' un tema spinoso e te ne parlerò presto in un altro articolo.

Ecco, questo è tutto quello che devi sapere a proposito del tempo di visualizzazione su YouTube. Ora passo la palla a te: qual è secondo te il metodo più efficace per migliorare il watchtime? Fammelo sapere nei commenti!

Be the first to comment

All comments are moderated before being published