Merita Business Podcast: Puntata su YouTube

 Non capita tutti i giorni di essere intervistato su Merita Business Podcast da Giorgio Minguzzi ed è per questo che ho pensato di condividere i punti salienti in un post del blog.

Abbiamo parlato di diversi argomenti durante la puntata:

Perché aprire un canale su YouTube? 

La domanda di Giorgio sul Podcast di Merita Business è assolutamente lecita. Con tutta la concorrenza che c'è oggi su YouTube, ha veramente senso far partire un canale?

Se pensiamo che YouTube è il secondo motore di ricerca più grande al mondo, dietro a Google, allora la risposta è un sonoro si. Google peraltro ha acquisito YouTube nel 2005 e lo sta plasmando per essere ciò che Google non può essere, ovvero una piattaforma di intrattenimento, oltre che mercato di domanda diretta.

Si perché su YouTube come su Google, gli utenti vanno per trovare risposte a domande. Il che significa che per gli advertiser è molto più semplice riuscire a targettizzare i propri contenuti e prodotti.

Le statistiche di YouTube sono a dir poco impressionanti:

  • 1.3 miliardi di utenti (a Gennaio 2018)
  • 5 miliardi di video visti ogni giorno
  • 400 ore di contenuti caricati ogni minuto
  • Il tutto gratuitamente

Altre statistiche considerevoli sono quelle relative ai creators: gli introiti dei canali più fruttiferi stanno aumentando. In parole povere, YouTube sta pagando sempre di più i propri creators, prova che la macchina è molto ben oliata e sta crescendo.

Se volete ascoltare di più, questa è la risposta alla domanda su Merita Business Podcast

C'è spazio per me?

Sicuramente si, ma solo se abbiamo la costanza di pubblicare. Avere un canale dove non si pubblica quasi nulla o con cadenza scarsa, non è sicuramente un buon segnale per YouTube. Il suo algoritmo, infatti, privilegia i canali che mantengono gli utenti sulla piattaforma, quindi un canale che non crea contenuti, non sarà sicuramente aiutato da YouTube.

Inoltre, facendo un paragone dei costi per visualizzazione di annunci pubblicitari attuali su YouTube con quelli di Google, emerge un'opportunità immensa. Questi costi, ad oggi, sono pari a quelli che aveva Google più di dieci anni fa e sono molto bassi. Quindi se vogliamo buttarci su campagne di advertising, questo è sicuramente il momento migliore!

Senza contare che, al momento, ancora nessuno è riuscito a trovare la chiave per gli annunci pubblicitari perfetti su YouTube. Avere sei secondi prima di poter saltare al contenuto è molto stringente e troppo spesso gli advertiser vanno nella direzione di voler inserire troppo contenuto in quella finestra temporale.

Qui trovate il resto della risposta alla domanda su Merita Business Podcast

Qual è la chiave del successo su YouTube?

 Innanzitutto, credo che sia necessario definire che cosa intendiamo per "successo".

Successo potrebbe essere fare soldi con YouTube, oppure avere una audience talmente grande che faccia da cassa di risonanza per il nostro business o azienda, oppure ancora potrebbe essere aumentare le conversioni.

Qualunque sia questo obiettivo, è importante conoscerlo da subito.

Una volta fatto questo, è necessario capire come essere utili alla nostra audience su YouTube. Dato che YouTube è un mercato di domanda diretta, gli utenti si aspettano di trovare delle risposte ai loro quesiti. Quindi, prima di tutto dobbiamo essere utili alla nostra audience; solo così un pubblico sempre maggiore ci seguirà.

Il resto della risposta alla domanda su Merita Business Podcast è qui!

Posso fare tutto da solo?

 Si e no. Sicuramente all'inizio non è necessario avere dei professionisti che lavorano con te per il lato video, quello audio, per le anteprime, etc. Credo che sia importante imparare dai propri sbagli e fare del proprio meglio con i mezzi a propria disposizione.

Credo però anche che, non appena le risorse da investire su YouTube aumentano, sia giusto aumentare significativamente il proprio livello qualitativo facendosi aiutare da professionisti dedicati.

In questo spezzone di puntata vi racconto come procedere per gradi.

Qualche esempio di setup video

 Pur essendo un videomaker, questo è il lato più noioso della faccenda, perché una volta che è deciso, resta uguale quasi per sempre.

Vi ho dato qualche esempio pratico nella puntata di Merita che trovate qui sotto, vi consiglio di ascoltarlo se state cercando una consulenza tecnica. 

Che domande bisogna farsi prima di creare un video?

 In ottica di accesso a nuove audience, ha senso fare un video nuovo soltanto se siamo in grado di arrivare nelle prime posizioni di YouTube. Se siamo fuori dalla top 10, difficilmente qualcuno ci guarderà in maniera consistente. Se questo accade, significa che abbiamo investito tempo e risorse per creare un video che nessuno guarda.

Ecco perché, fare ricerca prima di preparare il video è assolutamente fondamentale. Se stiamo puntando ad una keyword troppo ambita e il nostro canale è all'inizio, è possibile che non riusciremo ad arrivare nella fatidica top 10.

Partiamo da nicchie piccole per cominciare.

Niente keyword oltre le mille ricerche al mese e che abbiano nelle prime posizioni canali simili al nostro come dimensioni.

Questo è solo il punto di partenza perché del resto ne ho parlato durante la puntata di Merita Business Podcast!

Come aumentare le view e gli iscritti?

 Premessa. View e iscritti sono relativamente importanti.

Il watchtime, o tempo di visualizzazione, è la cosa veramente importante da accrescere per fare migliorare il canale. E' come un trampolino: più è alto e più il nostro video potrà usare la sua spinta per arrivare nella top 10.

Quindi per prima cosa cerchiamo di fare restare i nostri utenti su tutto il nostro video, dall'inizio alla fine. In questo modo comincerà ad aumentare il tempo di visualizzazione. Fatto ciò, possiamo aumentare il numero di video che pubblichiamo così da aumentare ancora di più il watchtime.

Questa, ovviamente, è solo la prima parte di una possibile strategia, del resto ne ho parlato in questo spezzone di Merita Business Podcast.

Come lavorare con le anteprime?

 Non sto a dilungarmi troppo perché ne ho parlato recentemente nel post che tratta di Impressions CTR delle anteprime.

Se invece preferite ascoltare la mia risposta, la trovate qui!

Come sfruttare le End Cards?

Le end card sono un capitolo molto importante su cui scriverò un post approfondito molto presto. Sono uno strumento fondamentale e spesso sottovalutato per la crescita del canale, così come lo sono le playlist. 

In attesa della guida dedicata alle End Card, nella risposta della puntata di Merita Business Podcast, ne parlo in maniera abbastanza approfondita.

Che cos'è YouTubeLab? (link)

 YouTubeLab è un progetto che sono sicuro che aiuterà molte aziende e creators ad aumentare la propria eco su YouTube.

Con l'esperienza di crescita di canali YouTube che ho acquisito in questi anni, posso aiutare chiunque abbia davvero intenzione di sviluppare il proprio canale YouTube.

Come avete potuto vedere, è stata un'intervista davvero di ampio respiro nella quale spero che abbiate imparato qualcosa. Se non mi sono spiegato bene qualcosa scrivetemi nei commenti, rispondo volentieri ad ogni dubbio!

E se invece avete bisogno di una chiacchierata più approfondita, qui trovate i miei contatti!

Be the first to comment

All comments are moderated before being published