Come creare un titolo efficace per i video su Youtube

 Come scrivere un titolo che funziona su YouTube per il mio video?

Un titolo ben progettato è sicuramente uno dei punti di partenza per far si che i tuoi video abbiano delle buone opportunità di posizionamento nella top ten. In questo post ti racconto come realizzare un titolo efficace seguendo una serie di semplici linee guida che vi aiuteranno nella creazione.

Ti darò anche un paio di idee su cosa sia meglio non fare e per chiudere anche uno strumento interessante per testare l'efficacia del nostro titolo.

Let's get to it!

Creare un titolo efficace per YouTube

Prima di cominciare con i consigli su come creare un titolo efficace per YouTube, ti voglio rassicurare perché non serve essere copywriter per scrivere dei titolo accattivanti.

Serve sicuramente molta pratica: dalla pratica scaturisce l'esperienza e dall'esperienza il successo nella progettazione di titoli. Tuttavia, con i consigli che sto per darti, partirai già con la direzione giusta nella creazione.  

Perché è importante un buon titolo?

Se segui questo blog, sai benissimo che sono ossessionato dal watchtime, o tempo di visualizzazione. Tutto ciò che facciamo sul nostro canale deve essere mirato all'incremento di questa variabile. Maggiore è il tempo di visualizzazione accumulato dal nostro canale, più alto sarà il numero di annunci pubblicitari che YouTube potrà mostrare. Quindi in ultima analisi, più soldi fa YouTube e più ci aiuterà in termini di posizionamento.

E' quindi importante creare un titolo efficace su YouTube per incrementare il watchtime.

  1. Assieme alle anteprime, i titoli sono l'unico altro fattore decisionale che ci invita a cliccare su un video. E' la combinazione di questi due fattori che fa si che i nostri video vengano scelti. Se abbiamo i migliori contenuti ma facciamo delle pessime scelte per titolo e anteprima, nessuno accederà al nostro video. Ecco perché è importante dedicare del tempo alla scelta di un titolo efficace.
  2. I titoli sono uno dei fattori di posizionamento più importanti del video agli occhi dell'algoritmo di YouTube. Dopo ti racconto nel dettaglio cosa succede nel dietro le quinte, però sappi che le prime parole del titolo sono quelle usate da YouTube per decidere qual è la domanda a cui rispondi col tuo video. Ergo, una volta capita la risposta e la qualità della risposta per come è valutata dagli utenti, YouTube è in grado di posizionare il tuo video.

Best practices

Ora che abbiamo chiarito perché è importante progettare titoli efficaci per i video su YouTube, passiamo ai miei consigli sulle migliori pratiche in questo senso.

Includi le keyword all'inizio del titolo

Cos'hanno in comune i titoli dei video che si posizionano per primi per le keyword "Facebook Ads"?

keyword nel titolo

Risposta semplice: tutti (o quasi) hanno le keyword entro le prime cinque parole. Questa è indicativamente la lunghezza della domanda che YouTube si aspetta dall'utente e quindi anche il titolo del video che dovrebbe rispondere a tale domanda.

Ti consiglio quindi di partire sempre con le tue keyword all'inizio del titolo: se le inserisci alla fine, potrebbero essere non viste perché tagliate, ma soprattutto se non sono all'inizio, agli occhi di YouTube non stanno rispondendo alla domanda giusta.

Ulteriore consiglio: se reputi sia necessario, rendi maiuscole le tue keyword, sicuramente aiuta gli utenti a individuare velocemente qual è la domanda a cui rispondi tramite il tuo video.

Sii specifico

 Come anticipavo prima, quello che interessa a YouTube è offrire delle risposte, le migliori possibili. Quindi il titolo che darai al tuo video definirà la nicchia che andrai a soddisfare.

E nessun'altra.

E' importante conoscere questo aspetto perché, quando andrai a definire il titolo del tuo video, deciderai automaticamente a cosa non stai rispondendo (sempre agli occhi di YouTube). Ciò significa che difficilmente sarai rilevante per risposte anche simili alla domanda a cui stai rispondendo col tuo video.

Ti faccio un esempio.

Sapendo che il GDPR stava per entrare in attività, col canale YouTube di Oberlo abbiamo deciso di realizzare un video che rispondesse alle necessità di chi non sapesse cosa fosse il GDPR. Il titolo che abbiamo scelto è stato "What is GDPR?" e il video è ancora in prima posizione al momento in cui scrivo.

what is gdpr posizionamento

 La cosa interessante è stata vedere come YouTube intenda due risposte sostanzialmente differenti quelle alle domande "What is GDPR" e "GDPR", che in apparenza potrebbero sembrare pressoché identiche per un utente.

Nel grafico sottostante c'è l'andamento del posizionamento del nostro video per quelle keyword: come vedi, la differenza è netta. Mentre per la keyword "What is GDPR" siamo sempre o al primo o al secondo posto, per la keyword "GDPR" i risultati sono molto più alternati e spesso vanno molto fuori dalla top dieci (la scala è logaritmica nel grafico).

Per la keyword "General Data Protection Regulation" addirittura non siamo quasi mai nemmeno nella top cento.

what is gdpr evoluzione posizionamento

Ergo, attenzione alla domanda a cui vuoi rispondere, perché sarà l'unica per cui potrai posizionarti su YouTube.

Aggiungi dei numeri

Avere dei numeri nel titolo è uno dei migliori modi per attirare click sul tuo video. Perché? Semplice, i numeri sono delle garanzie, significa che otterremo dei risultati con quel video.

Lo hanno capito bene tutti i creator nella nicchia del dropshipping: loro infatti dicono subito nel titolo quanti soldi hanno fatto con il metodo che spiegheranno nel loro video.

Provare per credere.

numeri nel titolo del video YouTube

Benefici per gli utenti

Creare un buon titolo per YouTube significa soprattutto essere in grado di comunicare quale sia il beneficio che si trae dal guardare il video. Questo ovviamente si ricollega molto strettamente al punto appena citato riguardo all'inclusione di numeri.

Tornando all'esempio di prima, quando cerco aiuto per gli annunci pubblicitari su Facebook, quello che sto in realtà sperando di trovare è qualcuno che mi spieghi come usarli per incrementare i miei profitti.

Saper rispondere alla domanda latente nel titolo è garanzia di click.

Parole che catturano l'attenzione

Esistono delle parole che, statisticamente, catturano la nostra attenzione quando sono inserite in un titolo.

Tra le altre

  • velocemente
  • novità
  • azionabile
  • caso studio
  • esempio pratico
  • etc

Quando inserite in maiuscolo e verso la fine del titolo (purché visibili), sono ulteriori parole che aumentano la garanzia della buona risposta.

Nessuno ha voglia di guardare un video che gli porterà dei risultati lenti; tutti vogliamo un video che porti risultati immediati. Idem con gli esempi pratici: sono garanzia di qualità perché è sottointeso che siano fortemente radicati in casi di successo realmente accaduti.

Rendi il video emozionale

La scelta di un particolare video dipende dal titolo e dalla anteprima come anticipavo. La scelta del titolo è l'ennesima scelta "di pancia" che operiamo quando scegliamo cosa vedere.

E' logico in una certa misura: non possiamo sapere a priori cosa ci sarà dentro a un video, dunque ci dobbiamo fidare di cosa ci dice l'istinto. Il miglior modo per farsi scegliere dall'istinto è suscitare delle emozioni. Le parole che ti ho anticipato al punto prima vanno proprio in questo senso, non devi necessariamente avere un titolo drammatico.

Ti consiglio di usare questo tool altamente sottovalutato per valutare quanto emozionale sia il tuo titolo: se non sei almeno al 25-30%, prova a riprogettarlo finché non raggiungi questa soglia. Ne va della sorte del tuo video.

Un altro tool che trovo molto utile è anche questo: ti da dei consigli pratici su cosa potresti migliorare per far si che il tuo titolo raggiunga la massima efficacia sui social.

analizzatore titoli YouTube

Includi l'anno

Il problema di YouTube è che i video non si possono aggiornare una volta caricati. Come fare quindi a restare rilevanti con dei video che registri nel 2018 ma che verranno visti nel 2028?

Non è possibile perché non puoi prevedere il futuro.

Magari tra dieci anni, il tool che stai recensendo non esisterà nemmeno più. Chi si ricorda dei Nokia che andavano di moda una decina di anni fa? Ecco, la stessa cosa succede su YouTube.

Di questo, gli utenti sono perfettamente al corrente, ecco perché avrai maggiori probabilità di essere cliccato se nel tuo video includerai l'anno in cui hai pubblicato il video. Quindi, invece di "Come fare soldi" userai "Come fare soldi nel 2018".

In questo modo stai dicendo a YouTube che il tuo video è molto rilevante per l'anno in corso. Prendi due piccioni con una fava: l'anno prossimo rifarai lo stesso video, con gli opportuni aggiornamenti, e avrai di nuovo successo perché YouTube si ricorda che il tuo video è stato rilevante nell'anno precedente.

Prova a guardare cosa ho trovato cercando "email marketing": entrambi i primi video hanno l'anno. Sono anni diversi ma evidentemente non è un problema perché YouTube, basandosi sulle reazioni degli utenti, si è reso conto che il secondo video è ancora rilevante nonostante sia stato pubblicato due anni fa.

anno nel titolo del video YouTube

 

Cosa non fare

Ora che sai tutti i miei migliori consigli per preparare dei titoli efficaci per i video su YouTube, ti parlo di cosa non devi assolutamente fare.

Potrebbero sembrare banali, ma questi suggerimenti non lo sono e talvolta affliggono negativamente tutto il canale, non solo il singolo video.

Non usare il nome della playlist all'inizio

E' una forte tentazione quella di usare il nome della tua playlist all'inizio del titolo. In fin dei conti, dal tuo punto di vista, aiuta a legare insieme video differenti, giusto?

Sbagliato.

In primo luogo, ricorda sempre che un utente che arriva a un tuo video senza conoscerti, non ha nemmeno la minima idea che tu abbia un canale. Pensa quindi se la sua prima preoccupazione è sapere se il video fa parte di uno show a puntate. Per questo esiste la feature della playlist, usala 😜

Se proprio vuoi usare il nome dello show nel titolo, inseriscilo alla fine. Come ti avevo anticipato prima, YouTube usa le prima parole per definire qual è la domanda a cui stai cercando di rispondere col tuo video. Quindi, riutilizzare sempre lo stesso titolo significa sprecare delle opportunità di attrarre nuove audience ai tuoi video.

Un esempio che ti posso portare è una serie che Shopify ha sul proprio canale. Si chiama "And Nowhere Else" ed è davvero molto bella dal punto di vista dello storytelling.

Qual è il problema? E' che i titoli che hanno creato non sono ottimizzati per aiutare YouTube a carpire qual è la domanda a cui rispondono.

nome playlist nel titolo del video YouTube

No a titoli click bait

Questo è uno di quegli errori che YouTube assegna al canale, non soltanto al video. Stai molto attento quindi perché tutti i tuoi video potrebbero diventare "sospetti" nel caso in cui cominci ad usare questo genere di titoli.

Cos'è un titolo click bait?

In buona sostanza è un titolo che promette qualcosa che non c'è nel contenuto del video stesso. Se usi come titolo "Notte degli Oscar 2018" sul titolo del tuo video che parla del tuo film preferito agli Oscar, stai facendo un tranello a chi legge il titolo del video.

YouTube è molto bravo a scoprire questi tranelli. Come fa? Semplice, se un utente abbandona il video dopo aver guardato poco o niente del tuo video, significa che non ha trovato la risposta che cercava. Questo è un chiaro segnale di scarsa rilevanza del tuo video per quella keyword, quindi YouTube sposterà sempre più in basso il tuo posizionamento, fino a non essere più visibile.

Allo stesso tempo, alzerà un flag per tutti i tuoi prossimi video perché se ti sei comportato da furbo una volta, potresti rifarlo. E appena ti coglie in fallo di nuovo, l'algoritmo ti penalizzerà ancora di più.

Quindi non usare mai dei titoli click bait per i tuoi video su YouTube.

Troppi caratteri

 Questo sicuramente non penalizzerà il tuo titolo ma ti si ritorcerà contro perché se l'utente non riesce a leggere la risposta che dai alla sua domanda, è difficile che sceglierà il tuo video.

Cerca di restare entro i sessanta caratteri al massimo. Se il titolo è più lungo, significa che la domanda a cui vuoi rispondere può essere formulata più facilmente.

Non usare keyword troppo generiche

Per chiudere, evita di usare keyword troppo generiche per il tuo titolo. Questo discende da ciò che ti dicevo prima riguardo all'utilizzo del titolo per capire la sua sfera di rilevanza. Keyword generiche presuppongono domande troppo generiche, cosa che YouTube (e Google) non accettano più ormai perché servirebbe troppo tempo per dare risposte esaurienti.

Quello che cerca di fare YouTube è dare delle risposte ben formulate a domande super specifiche. Quindi se vuoi conquistare una keyword generica, devi rispondere prima a tutte le variazioni specifiche.

Tornando all'esempio di prima: "Fare soldi" è troppo generica e YouTube lo sa. "Fare soldi con gli annunci pubblicitari su Facebook" è invece molto più mirata come domanda e ha senso dargli una risposta.

Ora passo la palla a te: quali sono secondo te le strategie più importanti per creare un titolo efficace su YouTube? Scrivimelo nei commenti, sono molto curioso!

Be the first to comment

All comments are moderated before being published