Come creare miniature per i video di YouTube

Creare miniature accattivanti per i video di YouTube è di fondamentale importanza. Insieme al titolo del video, l'anteprima è l'unico altro strumento che ci consente di essere scelti nella marea di video che sono presenti su YouTube. Delle buone anteprime sono fondamentali per la creazione di un canale YouTube, ricordalo sempre.

Se dovessi dare una percentuale ai due contributi, probabilmente sarebbe questa:

Perché questi numeri? Semplice.

Una volta effettuata una ricerca su YouTube, il riconoscimento visivo funziona molto più velocemente di quello intellettivo. Mentre per il titolo abbiamo bisogno di processare informazione, l'anteprima va a influire sulla nostra reazione istintiva.

O mi piace o non mi piace, non c'è una terza alternativa.

Appurato che le anteprime sono importanti, come creare delle miniature efficaci per i video su YouTube?

Come creare miniature per i video di YouTube

Innanzitutto partiamo dai dettagli tecnici. Una buona miniatura per YouTube deve essere:

  • 1280x720 pixel
  • Minore di 2MB di grandezza
  • JPEG, PNG, GIF o BMP

Ovviamente, le miniature dovranno essere personalizzate, perché altrimenti sarà YouTube a scegliere un frame del video come anteprima. Manco a dirlo, questa è una soluzione del tutto sub-ottima perché non abbiamo assolutamente il controllo di cosa verrà mostrato all'utente.

Per i fan delle miniature autogenerate, però, pare che YouTube recentemente stia migliorando il proprio algoritmo per generare delle anteprime automatiche più convincenti.

Non credo che ci cambierà la vita nel breve termine ma vale la pena saperne di più.

Il caveat per poter caricare delle miniature personalizzate è semplicemente avere un canale verificato e non avere ricevuto alcun richiamo sulla violazione del copyright in passato.

canale verificato e senza segnalazioni di copyright

Strumenti per realizzare buone miniature

Non serve necessariamente avere Photoshop per creare delle buone miniature per i tuoi video su YouTube: quello che ti serve è immaginazione e degli strumenti semplici come questi.

  • Canva: uno dei software online gratuiti migliori. Ti lascia fare praticamente tutto quello che puoi fare con Photoshop, semplicemente utilizzando i suoi strumenti grafici. E' gratis e facile da usarlo, dagli un'occhiata
  • Upwork. Si, lo so, questo non è propriamente uno strumento grafico, però troverai dei fantastici grafici freelance a prezzi assolutamente accessibili. Se hai già un'immagine e un'idea di cosa vuoi implementare per creare l'anteprima, questa è probabilmente la soluzione che ti costerà di meno.

Miniature di YouTube: i miei suggerimenti

Va da se che le anteprime che realizzerai per i tuoi video di YouTube devono catturare l'attenzione del pubblico, altrimenti nessuno ci cliccherà sopra.

Cosa significa però creare delle anteprime che catturino lo sguardo?

E soprattutto, esiste un metodo per realizzarle in maniera continuativa?

La risposta è si e ora ti svelerò la mia top ten per creare una miniatura di successo.

esempi di buone anteprime

1. Luminosità

Facci caso: spessissimo su YouTube le miniature sono molto scure o comunque quasi grigie. L'occhio umano, però, è attratto da sorgenti luminose per propria natura, quindi sfrutta questa cosa a tuo vantaggio! Alza la luminosità (l'esposizione per i puristi del linguaggio) un po' oltre quello che sarebbe il giusto.

Questo piccolo trucchetto ti aiuterà ad avere maggiore attenzione agli occhi di chi ti sta guardando. Attenzione però a non esagerare perché altrimenti i colori cominciano a contaminarsi e l'immagine che stai usando diventerà innaturale, sortendo l'effetto opposto.

2. Saturazione

In maniera molto simile al punto riguardante la luminosità, avrai spesso notato che le anteprime di molti video hanno dei colori smorti, quasi tristi. Vuoi che la tua miniatura venga cliccata di più? Prova ad alzare la saturazione dei colori nell'immagine che stai lavorando, vedrai che i risultati arriveranno.

Anche qui, fai attenzione a non esagerare con i colori saturi, soprattutto se ci sono dei visi nell'anteprima. E' molto facile alzare troppo la saturazione e rendere ancora una volta innaturali i colori della miniatura.

3. Titolo nella miniatura

Ricordi cosa dicevo all'inizio del post riguardo al titolo? Ecco, perché allora non inserire qualche parola evocativa nella miniatura stessa? Siccome la gran parte dell'attenzione se la prende la miniatura, inseriamo già la chiave del nostro video con del testo sovrapposto alle nostre immagini.

Ovviamente il font deve essere sufficientemente grande per essere letto e il contrasto del suo colore con quello dell'immagine deve essere adeguato, sempre per questioni di leggibilità.

Ti consiglio inoltre di usare un font senza grazie (sans serif) e che sia condensed, ovvero che sia "stretto" (per favore amici grafici, non uccidetemi). Questo perché, se il font si estende troppo in larghezza, ci starà meno testo.

Anche qui cerca di trovare un equilibrio perché non puoi inserire troppo testo in quella piccola miniatura.

4. Viso

 Per quanto possibile, cerca di inserire un viso dentro all'anteprima che stai creando. Statisticamente, miniature con dei visi performano meglio di quelle senza.

Manco a dirlo, lo sguardo deve essere in camera perché, inconsciamente, dice al nostro pubblico che stiamo parlando direttamente a loro. Se poi riesci ad assumere un'espressione evocativa (gioia, paura, stupore, etc), tanto meglio perché colpisce ancora di più l'attenzione.

5. Occhi

Esistono studi estensivi sulle miniature di YouTube e tutti parlano chiaro: le anteprime con degli occhi, soprattutto se si vede la cornea (il bianco dell'occhio), sono cliccate molto più spesso di tutte le altre.

C'è qualcosa di istintivo nel vedere gli occhi di qualcuno, probabilmente perché riusciamo a comprendere istantaneamente se ci possiamo fidare o meno della persona stessa.

Ergo, se puoi, inserisci una foto stretta di un viso dove si vedano gli occhi. 

6. Azione

Se puoi inserire una miniatura che contiene la parte saliente dell'azione presente nel tuo video, fallo.

Perché?

Molto semplicemente perché stai dando al tuo pubblico una grossa anticipazione di ciò che avverrà nel video: se la tua audience è attratta da questa impresa estrema, resterà a vedere il tuo video fino alla fine per vedere ciò che hai promesso nella miniatura.

Attenzione qui che l'azione deve essere comprensibile: tu sai bene cosa accadrà nel video, ma i tuoi utenti no. Ti consiglio di mostrare l'anteprima a qualcuno per vedere se si capisce o no. Se la risposta è no, prova un altro frame, sicuramente hai quello vincente nel tuo video.

7. Paletta colori background

Un'altra cosa che funziona molto bene, nel caso hai un'immagine che non ti convince molto, è scontornare il tuo soggetto e inserirlo in un background "finto". In questo modo puoi definire tu quale sarà il colore dello sfondo.

Ti consiglio di utilizzare colori che spiccano in mezzo alla competizione, quindi sicuramente molto saturi e che aiutino a non mimetizzarsi in mezzo agli altri risultati.

Alcuni suggerimenti:

  • Rosso
  • Arancione
  • Azzurro
  • Verde

L'interfaccia di YouTube è sostanzialmente bianca e nera, quindi questi colori ti consentiranno di spiccare benissimo.

8. Branding

 Utilizza la miniatura come occasione di far notare il tuo branding: hai a disposizione scelte di font, colore e stile che dovrebbero essere in sintonia con le scelte della tua azienda o del tuo sito web.

Vedere delle miniature coerenti su video differenti, aiuterà la tua audience a identificarti al meglio.

D'altro canto, se pensi di voler creare delle serie video molto differenti l'una dall'altra, puoi anche giocare su questi fattori per dare coerenza alla serie stessa e brandizzarla in qualche modo.

9. Sfocatura

Altro fattore che aiuta molto a focalizzare l'attenzione del pubblico è avere un soggetto a fuoco e tutto il resto molto sfocato.

Perché?

Banalmente perché è così che il nostro occhio vede. Poniamo attenzione visiva mettendo a fuoco il soggetto che ci interessa: la stessa cosa funziona quando crei delle miniature per YouTube. Dai sempre importanza a ciò che se lo merita.

10. Controlla che funzioni anche piccola

Quando hai finito di realizzare la tua miniatura per il tuo video, prova a vederla in piccole dimensioni. In fin dei conti è così che il tuo pubblico la vedrà quando apparirà su YouTube.

Se nemmeno tu riesci a capire cosa c'è scritto o di cosa racconta la tua anteprima, c'è qualche problema che va corretto.

Come sempre, less is more. Non esagerare con gli elementi visivi altrimenti non si capirà nulla quando rimpicciolirai la miniatura.

Da non fare

Come sempre, dopo tutti i suggerimenti su cosa fare, ti do anche un paio di consigli su cosa è meglio non fare quando crei una miniatura per YouTube:

  • Non inserire immagini che possono turbare la sensibilità del pubblico: credo che non ci sia bisogno di spiegazione qui
  • Non inserire immagini offensive: questo è un punto un po' più delicato perché il concetto di offensivo è molto soggettivo. Fossi in te cercherei di impressionare sempre in modo positivo la tua audience, è la pratica che porta a risultati migliori nel lungo termine.

Ovviamente questi sono i punti che vanno in conflitto con i termini di YouTube stesso ma se quello non bastasse, le anteprime che non attirano click oppure sono click-bait vengono trovate e punite molto facilmente dall'algoritmo stesso.

Ergo, crea sempre delle buone anteprime, pena tempo perso nella creazione del video (che non verrà visto da nessuno).

Come analizzare i risultati

Ora che hai creato la tua miniatura, è tempo di pubblicare il video. Attenzione però, come fare per monitorare i suoi risultati?

YouTube ha lanciato da poco uno strumento efficacissimo per controllare come stanno andando le combinazioni dei tuoi titoli e le anteprime: si chiama Impressions CTR e ne ho già parlato in questo articolo.

Un altro modo per controllare se la tua miniatura non è click-bait, è andare a guardare il diagramma di Audience Retention nelle Analytics. Se vedi che molto del pubblico lascia il tuo video nei primi secondi, probabilmente è perché non ha trovato la stessa cosa che hai promesso nell'anteprima.

Attenzione perché, quando questo accade, YouTube lo prende come un segnale di scarsa utilità del tuo video e lo sposta in basso nel ranking.

Un'ultima cosa che puoi fare per migliorare le tue anteprime a posteriori è semplicemente fare un A/B test:

  1. Prepara un paio di anteprime diverse
  2. Testale entrambe per qualche tempo (dipende da quanto traffico arriva al tuo video ma direi che dovresti accumulare almeno un migliaio di view per avere una statistica significativa)
  3. Guarda quale delle due ha avuto la performance (dal grafico dell'Impressions CTR) migliore e mantienila

Mi sembra di averti raccontato tutto quello che c'è da sapere sulle anteprime! Qual è, secondo la tua esperienza, il trucchetto che funziona meglio? Fammelo sapere nei commenti, non vedo l'ora di leggerli!

Be the first to comment

All comments are moderated before being published